L’Unione persegue la finalità di valorizzare il ruolo della intermediazione finanziaria non bancaria, in un rapporto di complementarietà con il mondo bancario e con gli altri soggetti operanti nel mercato finanziario in generale e del credito in particolare, al fine di favorire la trasparenza del mercato medesimo e la correttezza degli operatori.

In tale contesto l’Unione cura il costante contatto con le Autorità preposte e con gli Enti pubblici e privati comunque interessati all’intermediazione finanziaria non bancaria, rappresentando dinanzi a questi gli interessi degli associati.

L’U.F.I., pertanto, segue l’evoluzione della normativa di settore, promuovendone, ove del caso, l’adeguamento e provvedendo alla sua tempestiva diffusione alle società aderenti; svolge attività di ricerca e contribuisce ad una più completa disanima delle tematiche di competenza, anche mediante l'organizzazione di seminari e convegni e/o la partecipazione ad essi, nonchè mediante la pubblicazione di studi e ricerche.

L’Unione, inoltre, assiste gli associati nella soluzione di problemi tecnico, giuridici e fiscali anche mediante la redazione di appositi pareri, cura l’ aggiornamento e la formazione degli intermediari e del loro personale, mediante l’organizzazione di incontri e corsi, formula indirizzi di comportamento atti a tutelare gli utenti.

L’U.F.I., infine, può compiere ogni altra attività necessaria ed opportuna per il raggiungimento dei propri scopi.