Alcuni settori di attività degli intermediari finanziari non bancari sono altresì oggetto di specifiche discipline.
A tale proposito può essere rammentato il D.P.R 180/1950 disciplinante le “operazioni di prestito contro cessione del quinto dello stipendio”.

Di rilievo è, altresì, la disciplina relativa agli intermediari finanziari non bancari che svolgono in via esclusiva o prevalente nei confronti del pubblico attività di rilascio di garanzie.

Al riguardo il Ministro del Tesoro, con decreto ministeriale del 2 aprile 1999, ha determinato in 1.032.913,80 interamente versati, la misura del capitale sociale e in € 5.164.568,90  i mezzi patrimoniali degli intermediari finanziari non bancari che intendono svolgere siffatta attività, determinando l’obbligo a carico degli stessi della iscrizione nell’elenco speciale tenuto dalla Banca d’Italia, ai sensi dell’art. 107 del Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.