Nuova disciplina del Rimborso anticipato in caso di anticipata estinzione

22 luglio 2021

Il DDL approvato, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri e del Ministro dell’Economia, apporta molteplici novità su varie materie, apportando modifiche anche al TUB in tema di “rimborso anticipato”. L’art. 11-octies del testo approvato modifica l’art. 125 sexies TUB in tema di “rimborso anticipato”. Si tratta di una misura volta a rendere certe e trasparenti le condizioni di accesso al credito al consumo ed a fronteggiare gli effetti economici dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. 
Dopo l’entrata in vigore della nuova norma, in caso di rimborso anticipato per i nuovi contratti di finanziamento, il Consumatore avrà diritto alla riduzione in misura proporzionale alla vita residua del contratto degli interessi e di tutti i costi compresi nel costo totale del credito, escluse le imposte.
I “nuovi” contratti dovranno indicare, in modo chiaro, i criteri per operare la riduzione proporzionale degli interessi e degli altri costi, evidenziando in modo analitico l'applicabilità del criterio della proporzionalità lineare o il criterio del costo ammortizzato. Per i nuovi contratti è previsto, salvo diversa pattuizione fra le parti, che il finanziatore avrà, nei confronti dell'Intermediario del credito, diritto di regresso per la quota dell'importo rimborsato al consumatore relativa al costo di intermediazione.
Leggi il testo della norma approvata

Ultime news

13 gen 2022

OAM - Pubblica consultazione

OAM avvia una pubblica consultazione con una Comunicazione al Mercato sul “funzionamento delle piattaforme on-line che offrono servizi di preventivazione e/o ...

leggi tutte