SANTANDER avvia la procedura di ristrutturazione aziendale e chiude tutte le 21 filiali italiane!

18 settembre 2023

Dopo aver consolidato per lunghi anni la propria presenza in Italia,  Santander lascia l’Italia e si trasforma online.

Come riferito da Il Messaggero di Roma, SCB ha annunciato l’intenzione di voler procedere ad una “riorganizzazione aziendale” chiudendo tutte le 21 filiali italiane;  tale determinazione comporterà gravi perdite occupazionali nel settore, a detrimento dei consumatori e della concorrenza del mercato. SCB ha ritenuto necessario operare una “riorganizzazione” dei processi aziendali e dei prodotti ritenuti “economicamente non più sostenibili” (Per maggiori informazioni cf. Il Messaggero del 14 settembre 2023, p. 22)  

Presumibilmente la severa scelta assunta dalla Santander Consumer Bank è imputabile, non solo alla situazione geopolitica ucraina e al rialzo dei tassi BCE ma anche, e soprattutto, al perdurare della situazione di grave e ingiustificata incertezza regolamentare in tema di “rimborso anticipato” nel credito ai consumatori. Tale situazione di incertezza ha minato la certezza del diritto e il legittimo affidamento riposto dagli Intermediari eroganti nella disciplina di trasparenza tempo per tempo vigente e applicabile, tanto da convincere SCB a lasciare il settore, rimodulando significativamente la propria presenza e i propri investimenti in Italia, favorendo gli investimenti in altri Stati membri dell’UE che non applicano selettivamente e retroattivamente il criterio restitutorio Lexitor.

Ultime news

15 mag 2024

Evento formativo UFI

Roma 15 maggio 2024

08 mag 2024

ABI: lascia il Direttore generale Giovanni Sabatini

"Il Comitato esecutivo dell’ABI ha oggi approvato all’unanimità la consensuale conclusione del rapporto di lavoro del Direttore ...

11 apr 2024

La Banca Centrale Europea mantiene i tassi invariati

I tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso ...

leggi tutte